A VOLTE RITORNANO…

a9b0619f6ffa5963f2cce77d052bd408.jpg

Eh si, a volte ritornano…Fanno dei giri immensi, ma poi ritornano, come direbbe Venditti. Ma non sto parlando di amori, come lui. A volte ritornano per tanti motivi, la nostalgia degli amici e amiche, la difficoltà di dialogare da una piattaforma all’altra, la percezione o l’illusione che sia andato via per paura di qualcuno o qualcuna. E siccome da buon sardo la nostalgia fa parte del mio DNA, mi sono detto, confortato anche da amicizie vecchie e nuove, perché non tornare? Così rieccomi qui. Non ritengo di avere fatto uno sbaglio andando via per un po’, forse era solo una scusa per cambiare aria, per fare nuove conoscenze, fermo restando che quelle “vecchie” non sono mai state dimenticate. Forse era l’atmosfera che si è fatta sempre più tesa, con certi comportamenti che non mi appartengono e che non volevo vivere. Già, vivere…Vivere un luogo virtuale è una cosa complicata, vista l’assenza del riscontro visivo, e in questa assenza molti ci si tuffano per cercare di dimostrare di essere i più belli, i più bravi, i più simpatici, coloro che vogliono avere le prime pagine, la visibilità, l’ossequio da parte degli altri. Solo che io non sono tanto malleabile, e le dinamiche che queste persone innescano, quando vedono il loro “primato” in bilico, cercano di travolgere chi ha voglia solamente di un dialogo tranquillo, corretto, leale, condiviso. Per questo mi sono rifiutato di assistere a questo gioco al massacro, in cui ogni tanto, mio malgrado, mi trovavo coinvolto…Ma il fatto non mi stupisce. In ogni luogo virtuale, sia esso blog, chat o quant’altro, spesso si scatena la stupidità umana, la miseria d’animo, l’offesa, l’inimicizia, l’ingiuria. E’ una regola non scritta, ma ben presente. E ogni tanto ci si imbatte in qualche burattino, e in qualche gruppo di burattinai, che aizzano lo scemo del villaggio contro chi toglie loro la visibilità, il centro dell’attenzione, l’ossequio, spesso in buona fede, di altre persone che, se sapessero davvero cosa sono, li manderebbero a fare in culo in tre secondi…

Mi sono chiesto perciò se posso aver timore di questi burattini e dei loro burattinai…Naturalmente la risposta è stata NO, non posso averne paura…Come si può aver paura di persone che hanno meno dignità della loro ombra?

 

Li ho quasi sempre ignorati, continuerò a farlo, ma, con tutta l’ironia di cui sono capace (i sardi non sono solo tosti, duri, rupestri…), credo che mi divertirò, stavolta, a giocare con la loro stupidità, qualora dovessero ripresentarsi con le loro maschere di cartapesta.

 

 

 

Dunque, piaccia o no, rieccomi qui, e di nuovo hasta siempre a tutti.

 

 

 

Carlo

 

A VOLTE RITORNANO…ultima modifica: 2007-11-02T22:24:31+01:00da viadel.campo
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “A VOLTE RITORNANO…

  1. Piace , piace, certo che piace che sei ritornato qui.I burattini, a me non hanno mai fatto paura, li ho sempre visti come burattini o pupazzi coem diciamo a Roma. E i pupazzi non hanno anima, cervello, non conoscono rispetto…ubidiscono solo ai “fili che li comandano” Non hanno dignità certi burattini, non ne hanno mai avuta. Ma la gente distingue bene. Si credono furbi. Sai, che a me “certi burattinI” in due anni di lotte, non hanno tolto mezzo amico bloggers? Anzi, se prima erano amicizie virtuali, dopo che hanno visto di che pasta è fatto questo burattino, sono diventate amicizie vere. E penso a te, Patty, Amaranta, Beyond, Ely, Fra, Fosca…..amicizie che il suo comportamento disgustoso nei miei confronti ha soltanto rafforzato. La visibilità ci hanno provato e non ci sono mai riusciti a togliermela. Basta vedere il penultimo post…Quindi caro Carlo, di questi burattini impariamo a riderne o averne pena a seconda dei casi e “dei picchi” più o meno alti della loro follia. Ridene di gusto anche tu…e se ricevi qualche commentaccio, lascialo qui..ci facciamo quattro risate sulle miserie e le bassezze di alcuni (uno) soggetti. BENTORNATOOOOOOOOOOO SONO ULTRAFELICEEEEEEEEEEEE Ros

  2. Adesso riconosco in te quella “insularità” che porta anche a una sorta di distacco, di elegante presa di distanza da faccenduole dal profilo basso. Come a dire, non ti curar di lor, ma guarda e passa!!Sono felice che tu sia tornato al nostro villaggio virtuale, nel quale le persone non sono virtuali, nel bene e nel male..Il bello è che per quelli che ci stimano, saremo sempre il centro dell’attenzione, non c’è bisogno di essere diversi da come si è. Tanto l’immagine vera viene fuori, prima o poi.Un abbraccio con tanta gioia di ritrovarti.

  3. Ciao Carlo, bentornato!
    avevo paura di non poterti più ascoltare.Pensa però che dietro la miseria di molti a volte ci sono ferite e la povertà non ha mai reso bello nessuno. Per il resto, quasi tutti si vestono bene per un incontro. La falsità, entro certi limiti, è inevitabile. Ma è ben diverso per chi ha scelto la verità come propria stella cometa.
    Continueremo insieme a guardare il cielo.
    A presto, Elisa

  4. wèèè facciamo le cose per benino qui eh? Che Amaranta ha già i suoi problemini con il suo blog, non ti ci mettere pure tu a farla faticare inutilmente. Meno male che io non ti avevo inserito in nessun posto, ricordavo tutto a memoria e forse….non ti avevo nemmeno tolto dai miei link preferiti.Asppp vado a guardà…Ros

  5. Ecco, adesso ti riconosco! Bentornato Carlo…Sono felice di riaverti qui. Io credo che ognuno di noi possa dire quello che crede, ed ognuno di noi ha la capacità di valutare e il diritto di replicare. Detto questo, ti abbraccio e brindo virtualmente con te, con un buon bicchierino di mirto…quello che faccio io, però! Patty

Lascia un commento